Team

Angelica Cantasano

When I was little the first think I learned was drawing (probably even before talking)… e I’ve always done it, especially when I was at school, during the boring physics and latin lessons. Considering how it was going, once I finished the high school, I decided to gather canvases and colours and I left to Bologna to attend the School of Fine Arts. When I got my degree in Decoration, I was even more confused than before, but the most important thing for me was being able to express myself through graphics arts. That’s how, after 4 months internship and 2 years working as a commercial artist for a communication agency in Perugia, and sometimes as an illustrator, I ended up at “2Boxes”, wishing to invent, create and develop videogames and their by-products.

La prima cosa che ho imparato da piccola è stata disegnare (forse anche prima di parlare)…e ho continuato a farlo sempre, soprattutto a scuola, durante le noiosissime lezioni di fisica e di latino. Vista la prospettiva, dopo aver conseguito la maturità scientifica, ho deciso di raccogliere tele e colori, e partire per Bologna per frequentare l’Accademia Di Belle Arti. Dopo la laurea in Decorazione avevo le idee ancora più chiare di prima. L’importante per me era esprimermi attraverso tutto ciò che era grafico. Così, dopo uno stage di 4 mesi e 2 anni di lavoro come grafico pubblicitario, in un’ agenzia di comunicazione di Perugia, e illustratrice all’occorenza, sono approdata a “2Boxes” con tanta voglia di ideare, creare e sviluppare viodeogiochi e derivati.

Diego Chiodini

Having being passionate for videogames forever, I started programming when I was 14, because I couldn’t find a game about the “Ronin Warriors” (known in Japan as Yoroiden Samurai Troopers), and I really wanted to play one. I’ve never managed to develop that game, but I went to the CNR in Pisa to prepare the thesis for my Computer Science degree at the University of Perugia! After working for a little while on information systems and web sites, I was pretty sure that stuff wasn’t for me. From my little home town in the countryside I ended up in Rome, where I worked for a long time on surgical procedures simulators: finally something cool to put my hands on! Well, life in the big capital is very stressing, especially for somebody that is use to waking up with bird song! So I went back to my village to have a year of sabbatical. After relaxing for sometime I fell in love with the iPhone and Apple platform development and I immediately saw the possibility to start-up an independent studio, as I’ve always dreamt of. And here I am 😉

Da sempre appassionato di video giochi, ho iniziato a 14 anni a programmare perchè volevo un gioco con “I 5 samurai” ma, purtroppo, non c’era. Andando avanti nel tempo, il gioco non l’ho sviluppato; in compenso sono andato al CNR di Pisa qualche mese a preparare la tesi per la laurea in Informatica dell’Università di Perugia! Dopo un brevissimo periodo di lavoro su gestionali e siti, ho avuto la conferma che quella non era roba per me.
Dal mio paesino di campagna sono finito a Roma, dove ho lavorato per lungo tempo su simulatori d’interventi chirurgici. Finalmente qualcosa di figo su cui mettere le mani! Aimè, la vita nella capitale è molto stressante, soprattutto per uno abituato a svegliarsi con il canto degli uccelli; così sono tornato a casetta per prendermi un anno sabbatico. Dopo un periodo di relax, mi sono innamorato dell’iphone e dello sviluppo su Apple ed ho visto la possibilità di avviare uno studio indipendente come ho sempre sognato.
Ed eccomi qua 😉




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: